In questo momento siamo al lavoro su un paio di progetti – tra gli altri in corso – davvero interessanti. Non solo per gli stimoli che ci hanno dato, ma anche per il livello di innovazione tecnica che le soluzione adottate hanno richiesto. Di seguito, una sintesi di entrambi.

Un retrofit energetico di grande stoffa.

Questo nuovo concept nasce in stretta collaborazione con un noto nome internazionale: Serge Ferrari. Il brand francese sviluppa materiali compositi innovativi applicati al settore costruttivo e al design. Ora, è proprio un materiale tecnico innovativo ciò di cui avevamo bisogno per il nostro progetto riguardante il revamping di una impresa. Un lavoro di retrofit avanzato riguardante la facciata esterna dell’azienda, al fine di ottenere un migliore efficientamento energetico, soprattutto durante il periodo estivo. La nostra scelta in fase progettuale è ricaduta su un materiale molto particolare del catalogo Serge Ferrari: un tessuto in poliestere pretensionato e spalmato in pvc. L’applicazione del rivestimento tessile è una sorta di “seconda pelle” per la struttura, che isola la facciata dai raggi solari attraverso una soluzione smart ed efficiente, senza appesantirla con sovrastrutture architettoniche. Un’evoluta opera di cladding mirata ad ottenere un migliore benessere per i lavoratori, l’ottimizzazione produttiva e un alto risparmio energetico.

Quando la bioarchitettura è di casa.

Ora passiamo dal settore industriale a quello residenziale, per parlare di un recente progetto riguardante una villa dalle caratteristiche molto particolari. Si tratta di un’innovativa opera di retrofit energetico e funzionale alla quale abbiamo applicato due aspetti del nostro lavoro che da sempre contraddistinguono il metodo Ossigeno. Da un lato la renovation e ottimizzazione di una struttura preesistente, evitando di introdurre stravolgimenti architettonici o elementi impattanti sul consumo del suolo. Dall’altro, l’ampliamento dell’edificio attraverso l’utilizzo di materiali tecnici moderni e naturali, quali le strutture in bio-xlam. Parliamo di tavole in legno massiccio di conifera, assemblate tra loro a strati incrociati mediante graffatura fino a generare pannelli multistrato di grandi dimensioni. Una scelta green capace di apportare alla villa in questione grandi benefici in termini di efficacia antisismica, ecosostenibilità e isolamento termico naturale. Per concludere, sia che si tratti di un’abitazione che di un’impresa o di altre strutture, Ossigeno è aperto ad affrontare le sfide più attuali con un metodo di lavoro orientato alle più innovative soluzioni della bioarchitettura.