La democratizzazione del consumo

Il mondo intorno a noi è cambiato. A spingere il cambiamento è stato il web, e il mondo dei Social media in particolare. Da Instagram a Facebook, da Twitter a Youtube, la nostra vita è sotto i riflettori, le nostre emozioni vengono condivise, le nostre scelte valutate dal pubblico. Ogni prodotto o servizio è sottoposto a recensione. Grazie alla rete, le persone possono accedere a informazioni e conoscenze, il consumo si è democratizzato, e le aziende hanno dovuto cedere il passo all’utente finale. La pubblicità più potente di oggi è quella che nasce dal basso, dalla condivisione di un “passaparola globale”, in un dialogo continuo tra persona e brand. Una pubblicità che si nutre del magnetismo degli influencer, i quali condizionano le scelte d’acquisto supportati dalla propria popolarità.

Il design fa ingresso nelle case di tutti

Anche il design non fa differenza. È entrato prepotentemente nell’occhio della fotocamera, per essere condiviso ovunque tramite i Social Network. Il design non è più appannaggio di pochi (architetti, designer, arredatori d’interni o riviste specializzate), ma è entrato nello smartphone, nella casa e nella mente di tutti. Da una location vacanziera mozzafiato a un luxury hotel, da un oggetto di design a un ristorante glamour fino a un’abitazione esclusiva: sempre più spesso si sceglie una location in base alla sua “instagrammabilità”. Fattori quali bellezza, alto design e desiderabilità guidano tale scelta, da condividere con gli altri sui canali Social. A dirlo non siamo soltanto noi, ma anche una ricerca condotta dal colosso Booking.com: su 18500 viaggiatori di differenti nazionalità, il 70% sceglie la struttura in cui soggiornare in base al suo design.

Stare bene, lavorare meglio

Va da sé che oggi diventa sempre più importante progettare o reinventare strutture ricettive, abitative, professionali o ricreative che abbiano una forte attrattiva in termini di design e coinvolgimento esperenziale. Per ottenere questo risultato occorre saper conciliare estetica, comfort, benessere naturale e riconoscibilità. Solo così è possibile dare vita a strutture, prodotti e progetti dalla forte identità, capaci di suscitare emozioni da condividere con gli altri. Verso un design memorabile che diventa virale.